FILM FRANCESI FAMOSI

Questa pagina contiene una lista dei più famosi film prodotti in Francia, in ordine cronologico, dagli esordi del cinema al 2015.

Se dalla lista ne mancasse qualcuno che gli utenti intendono segnalare, si prega di farlo presente mandando un’e-mail al blog. L’indirizzo a cui scrivere è alla pagina CONTATTI.

Viaggio nella Luna (Le voyage dans la lune) di Georges Méliès (1902).

Notre-Dame de Paris di Albert Capellani (1911).

La ragazza dell’acqua (La fille de l’eau) di Jean Renoir (1925).

Nanà (Nana) di Jean Renoir (1926).

Napoleone (Napoléon) di Abel Gance (1927).

La passione di Giovanna d’ Arco (La passion de Jeanne d’Arc) di Carl Theodor Dreyer (1928).

Un chien andalou – Un cane andaluso (Un chien andalou) di Luis Buñuel e Salvador Dalì (1928).

L’ âge d’or di Luis Buñuel (1930).

A me la libertà (À nous la liberté) di René Clair (1931).

La cagna (La chienne) di Jean Renoir (1931).

Vampyr – il vampiro (Vampyr – Der Traum des Allan Grey) di Carl Theodor Dreyer, co-produzione francese e tedesca (1932).

Il sangue di un poeta (Le sang d’un poète) di Jean Cocteau (1932).

L’Atalante di Jean Vigo (1934).

La grande illusione (La grande illusion) di Jean Renoir (1937).

L’angelo del male (La Bête humaine) di Jean Renoir (1938).

Il porto delle nebbie (Le Quai des brumes) di Marcel Carné (1938).

Alba tragica (Le jour se lève) di Marcel Carné (1939).

La regola del gioco (La Règle du jeu) di Jean Renoir (1939).

Amanti perduti (Les Enfants du paradis) di Marcel Carné (1945).

La bella e la bestia (La Belle et la Bête) di Jean Cocteau, co-produzione lussemburghese e francese (1946).

I 400 colpi (Les Quatre Cents Coups) di François Truffaut (1949).

Don Camillo (Le petit monde de don Camillo) di Julien Duvivier (1952).

L’ascensore per il patibolo (Ascenseur pour l’échafaud) di Louis Malle (1958).

I miserabili (Les miserables) di Jean – Paul Le Chanois, co-produzione italiana, tedesca (est) e francese (1958).

Hiroshima mon amour di Alain Resnais, co-produzione inglese, giapponese e francese (1959).

I cugini (Les cousins) di Claude Charbrol (1959).

Le beau Serge di Claude Chabrol (1959).

Il testamento di Orfeo (Le Testament d’Orphée) di Jean Cocteau (1960).

Fino all’ultimo respiro (À bout de souffle) di Jean-Luc Godard (1960).

Jules e Jim (Jules et Jim) di François Truffaut (1962).

Questa è la mia vita (Vivre sa vie) di Jean- Luc Godard (1962)

Il disprezzo (Le Mépris) di Jean – Luc Godard, co-produzione italiana e francese (1963).

Una ragazza a Saint-Tropez (Le gendarme de Saint-Tropez) di Jean Girault, co-produzione italiana e francese (1964).

Il bandito delle 11 (Pierrot le Fou) di Jean- Luc Godard, co-produzione italiana e franceese (1965).

Un uomo, una donna (Un homme et une femme) di Claude Lelouch (1966).

Tre uomini in fuga (La Grande vadrouille) di Gérard Oury, co-produzione inglese e francese (1966).

Frank Costello faccia d’angelo (Le Samouraï) di Jean – Pierre Melville, co-produzione italiana e francese (1967).

Bella di giorno (Belle de jour) di Luis Buñuel, co-produzione italiana e francese (1967).

La sposa in nero (La mariée était en noir) di François Truffaut, co-produzione italiana e francese (1968).

Baci rubati (Baisers volés) di François Truffaut (1968).

Il fascino discreto della borghesia (Le charme discret de la bourgeoisie) di Luis Buñuel, co-produzione italiana, spagnola e francese (1972).

Ultimo tango a Parigi (Le dernier Tango à Paris) di Bernardo Bertolucci, co-produzione italiana e francese (1972).

Effetto notte (La nuit américaine) di François Truffaut, co-produzione italiana e francese (1973).

Adele H – Una storia d’amore (L’histoire d’Adèle H.) di François Truffaut (1975).

Histoire d’O. di Just Jaeckin, co-produzione inglese, polacca e francese (1975).

Quell’oscuro oggetto del desiderio (Cet obscur objet du désir) di Luis Buñuel, co-produzione spagnola e francese (1977).

L’uomo che amava le donne (L’homme qui aimait les femmes) di François Truffaut (1977).

La camera verde (La chambre verte) di François Truffaut (1978).

Il tamburo di latta (Die Blechtrommel) di Volker Schlöndorff, co-produzione tedesca (ovest), polacca, jugoslava e francese (1979).

Il tempo delle mele – Reality (La boum) di Claude Pinoteau (1980).

Betty Blue (37°2 le matin) di Jean-Jacques Beineix (1986).

Il raggio verde (Le rayon vert) di Éric Rohmer (1986).

Arrivederci ragazzi (Au revoir les enfants) di Louis Malle, co-produzione italiana, tedesca (ovest) e francese (1987).

Nikita di Luc Besson, co-produzione italiana e francese (1990).

Cyrano de Bergerac di Jean-Paul Rappeneau (1990).

Mio padre, che eroe! (Mon père, ce héros) di Gérard Lauzier (1991).

La crisi! (La crise) di Coline Serreau, co-produzione italiana e francese (1992).

I visitatori (Les visiteurs) di Jean – Marie Poiré (1993).

Léon di Luc Besson (1994).

Il cavaliere di Lagardère (Le bossu) di Philippe Broca (1997).

La cena dei cretini (Le dîner de cons) di Francis Veber (1998).

Taxxi (Taxi) di Gérard Pirès (1998).

La maschera di ferro (The man in the iron mask) di Randall Wallace, co-produzione inglese, americana e francese (1998).

Asterix & Obelix contro Cesare (Astérix & Obélix contre César) di Claude Zidi, co-produzione italiana, tedesca e francese (1999).

Giovanna d’Arco (The Messenger: The Story of Joan of Arc) di Luc Besson (1999).

Il favoloso mondo di Amélie (Le Fabuleux Destin d’Amélie Poulain) di Jean-Pierre Jeunet, co-produzione tedesca e francese (2001).

Vidocq – La maschera senza volto (Vidocq) di Pitof (2001).

8 donne e un mistero (8 Femmes) di François Ozon (2002).

Les choristes – I ragazzi del coro (Les choristes) di Christophe Barratier, co-produzione svizzera e francese (2004).

Niente da nascondere (Caché) di Michael Haneke, co-produzione italiana, tedesca austriaca e francese (2005).

Le avventure galanti del giovane Molière (Molière) di Laurent Tirard (2007).

Giù al Nord (Bienvenue chez les Ch’tis) di Dany Boon (2008).

Cash – Fate il vostro gioco (Ca$h) di Éric Besnard (2008).

Niente da dichiarare? (Rien à déclarer?) di Dany Boon, co-produzione belga e francese (2010).

L’immortale (L’immortel) di Richard Berry (2010).

Quasi amici – Intouchables (Intouchables) di Olivier Nakache ed Éric Toledano (2011).

The artist di Michel Hazanavicius (2011).

Cena tra amici (Le prénom) di Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte, co-produzione belga e francese (2012).

L’amore dura tre anni (L’amour dure trois ans) di Frédéric Beigbeder (2012).

La vita di Adele – Capitolo 1 & 2 (La vie d’Adèle: Chapitres 1 & 2) di Abdellatif Kechiche, co-produzione spagnola, belga e francese (2013).

Giovane e bella (Jeune et Jolie) di François Ozon (2013).

Non sposate le mie figlie! (Qu’est-ce qu’on a fait au Bon Dieu?) di Philippe de Chauveron (2014).

La famiglia Bélier (La famille Bélier) di Éric Lartigau (2014).

TORNA AL CINEMA FRANCESE