GEORGE SAND

George Sand (1804- 1876) è lo pseudonimo di Amantine Aurore Lucile Dupin (o semplicemente Aurore Dupin), scrittrice e drammaturga francese della prima metà dell’Ottocento. Nata a Parigi durante l’età napoleonica ed amata da celebri artisti come Chopin e Musset, è famosa per il suo anticonformismo e per i suoi ideali femministi e repubblicani.

Sotto è presente il ritratto giovanile della scrittrice, dipinto nel 1838 da Auguste Charpentier e conservato nel Museo dell’Arte Romantica di Parigi (fonte: https://it.wikipedia.org/wiki. Privo di Copyright.)

SEZIONE DI GEORGE SAND

Si propongono in questa sezione dei brani di alcuni racconti tratti dalla raccolta Contes d’une grand-mère (Novelle di una nonna) del 1873, che Gorge Sand dedicò alle sue nipotine Aurore e Gabrielle.

I brani sono trascritti col testo originale francese e in fondo alla pagina è presente la traduzione in italiano.

Si tratta di:

Si propongono tali testi come forma di allenamento alla lettura e alla traduzione della lingua francese, e per insegnare allo studente di questo corso di francese online alcune peculiarità grammaticali nuove o già incontrare all’interno delle lezioni presenti sul sito Internet (indirizzo: www.francesefacile.altervista.org). Queste si trovano sottolineate all’interno del testo originale francese e spiegate nella pagina immediatamente successiva (vai a “Peculiarità storia 1-2-3”).

Per chi volesse approfondire la lettura, altre importanti opere scritte da George Sand sono:

  • Lélia (1833)
  • La palude del diavolo (1846)
  • Indiana (1832)
  • Consuelo (1842-1843)
  • La piccola Fadette (1849)
  • François le Champi (1850)
  • Ricordo del 1848 (1880)
  • Marianne (1875)
  • Lettere di un viaggiatore (pubblicato postumo nel 1892)
  • Jeanne (1844)
  • L’orco (1842)
  • Il marchese di Villemer (1860)
  • La marchesa (1834)
  • Lavinia (1834)
  • Narciso (1859)
  • La città nera (1861)
  • La confessione di una ragazza (1865)
  • Storia della mia vita (1855)

…e molte altre ancora (si contano circa 125 opere letterarie).

TORNA ALLA LETTERATURA FRANCESE