IL 14 LUGLIO

Il 14 luglio (in francese “Quatorze Juillet”) è la festa nazionale più importante della Francia, celebrata nel giorno che commemora la famosa “Presa della Bastiglia” di Parigi, evento che convenzionalmente ha dato origine alla Rivoluzione Francese (per avere informazioni sull’argomento, clicca sul link).

Ogni anno, questo giorno viene celebrato con una grandissima festa che ha luogo dal 1880, su proposta di Benjamin Raspail.

In realtà, però, la data del 14 luglio non commemora propriamente la rivoluzione, ma soprattutto l’Unità Nazionale celebrata nel 1790: nel maggio del 1880, infatti, i deputati francesi decisero di istituire una festa nazionale che commemorasse non tanto gli eventi del 1789, quanto la Festa della Federazione avvenuta proprio il 14 luglio 1790, in occasione del primo anniversario della Presa della Bastiglia, per commemorare l’unità francese. La presa della Bastiglia, in sé, venne infatti considerata un evento troppo violento per meritare di essere ricordato.

In occasione di questa festa, dunque, tutti i negozi e gli uffici rimangono chiusi e la popolazione si gode, dal vivo oppure in televisione, la parata militare nell’ Avenue degli Champs-Élysées, nonché lo stupendo spettacolo dei fuochi d’artificio che vengono accesi di notte sia nella capitale di Francia che in altri comuni francesi. In alcuni di essi, approfittando della bella stagione estiva, i festeggiamenti hanno luogo anche per tre giorni ininterrotti (13, 14 e 15 luglio).

Ogni anno, dal 1995, era tradizione che il presidente della Repubblica tenesse un discorso alla popolazione, che veniva trasmesso su tutta la TV nazionale. L’usanza è però decaduta con il presidente Nicolas Sarkozy, nel 2010. Allo stesso modo è decaduta l’usanza di tenere un sontuoso ricevimento nei giardini degli Champs-Élysées, a causa della crisi economica mondiale che ha determinato l’instaurazione della austerity (Notizie aggiornate al 2018).

Se sei interessato, vai anche alle seguenti pagine:

(Le immagini presenti sono tratte dal sito internet di Pixabay, https://pixabay.com/it, e sono di pubblico dominio).

TORNA ALLA PAGINA DI CULTURA E CURIOSITÀ