MICHEL BERGER

In questa pagina potrai ascoltare due famose canzoni del cantante francese Michel Berger (nome d’arte di Michel Hamburger): “Paradis blanc” tratta dall’album  “Ça ne tient pas debout” del 1990, e “Seras-tu là?” tratta dall’album “Que l’amour est bizarre” del 1975. In fondo potrai trovare la traduzione in italiano di entrambe.

1) LE PARADIS BLANC (“Il paradiso bianco”)

Video tratto da https://www.youtube.com/watch?v=Z2OawuAcIF4 caricato da Franc Gall e Michel Berger.

TESTO ORIGINALE FRANCESE

Y a tant de vagues et de fumée

qu’on arrive plus à distinguer

le blanc du noir

et l’énergie du désespoir.

Le téléphone pourra sonner,

il n’y aura plus d’abonnés

et plus d’idées

que le silence pour respirer.

Recommencer là où le monde a commencé.

Je m’en irai dormir dans le paradis blanc

où les nuits sont si longues qu’on en oublie le temps,

tout seul avec le vent

comme dans mes rêves d’enfant.

Je m’en irai courir dans le paradis blanc

loin des regards de haine

et des combats de sang.

Retrouver les baleines,

parler aux poissons d’argent

comme, comme, comme avant.

Y a tant de vagues et tant d’idées

qu’on arrive plus à décider

le faux du vrai

et qui aimer ou condamner.

Le jour que j’aurai tout donné,

que mes claviers seront usés

d’avoir osé

toujours vouloir tout essayer

et recommencer là où le monde a commencé

je m’en irai dormir dans le paradis blanc

où les machots s’amusent dès le soleil levant

et jouent en nous mostrant

ce que c’est d’être vivants.

Je m’en irai dormir dans le paradis blanc

où l’air reste si pur qu’on se baigne dedans,

à jouer avec le vent

comme dans mes rêves d’enfant,

comme, comme, comme avant.

Parler aux poissons d’argent

et jouer avec le vent

comme dans mes rêves d’enfant.

Comme avant.

TRADUZIONE IN ITALIANO (by francesefacile.altervista.org/blog/)

Ci sono tante onde e tanto fumo

che non si arriva più a distinguere

il bianco dal nero

e l’energia della disperazione.

Il telefono potrà suonare,

non ci saranno più abbonati

e più idee

del silenzio per respirare.

Ricominciare là dove il mondo è cominciato.

Me ne andrò a dormire nel paradiso bianco

dove le notti sono così lunghe che se ne dimentica il tempo,

tutto solo con il vento

come nei miei sogni di bambino.

Me ne andrò a correre nel paradiso bianco

lontano dagli sguardi d’odio

e dai combattimenti di sangue.

Ritrovare le balene,

parlare ai pesci d’argento

come, come, come prima.

Ci sono tante onde e tante idee

che non si arriva più a decidere

il falso dal vero

e chi amare o condannare.

Il giorno che avrò dato tutto,

che le mie tastiere saranno consumate

d’aver osato

sempre voler provare tutto

e ricominciare là dove il mondo è cominciato

me ne andrò a dormire nel paradiso bianco

dove i pinguini si divertono dopo l’aurora

e giocano e ci mostrano

cos’è essere vivi.

Me ne andrò a dormire nel paradiso bianco

dove l’aria resta così pura che ci si bagna dentro,

a giocare col vento

come nei miei sogni di bambino,

come, come, come prima.

Parlare ai pesci d’argento

e giocare col vento

come nei miei sogni di bambino,

come prima.

2) SERAS-TU LÀ ? (“Sarai là ?”)

Video tratto da https://www.youtube.com/watch?v=fScKYOBhmaM caricato da crasset angelique.

 (Il testo originale in francese è presente all’interno del video).

TRADUZIONE IN ITALIANO (by francesefacile.altervista.org/blog/)

E quando i nostri dispiaceri torneranno a danzare

attorno a noi, a renderci folli,

sarai là?

Per i nostri ricordi e i nostri amori

indimenticabili, inconsolabili,

sarai là?

Potrai seguire là dove vado?

Saprai vivere al peggio?

La solitudine, il tempo che passa

e l’abitudine, guardarli

nostri nemici, dimmi di sì

Dimmi di sì.

Quando i nostri segreti non avranno più corso

e quando i giorni saranno passati

Sarai là?

Per, per i nostri sospiri sul passato

che volevamo, che sognavamo,

sarai là?

Il peggio,

la solitudine, il tempo che passa

e l’abitudine, guardarli

nostri nemici, dimmi di sì

Dimmi di sì.

La la la la

La la la la

La la la la

La la la la

Sarai là?

La la la la

La la la la

La la la la

La la la la

Sarai là?

TORNA ALLE CANZONI FRANCESI