PRONUNCIA DELLA “G”

In francese la “G” si pronuncia in vario modo:

1) Si pronuncia come la “J” di “Fujiyama” quando posta davanti a E e I

Quando GE è finale di parola, la E è muta, ma la G mantiene il suono “J“.

Quando GE è seguito da vocale, la E è muta, e si sente solo il suono “J” + vocale.

Esempio:

Georges (nome proprio)→ pronuncia: jorj

2) Si pronuncia come la “G” della parola italiana “GATTO” quando:

  • davanti ad A, O e U
  • davanti a consonante

3) Se però è posta davanti alla consonante N, il gruppo “GN” si pronuncia come in italiano.

Esempio:

Oignon (cipolla) → pronuncia: Uagnòn

4) Quando finale di parola, la G non si pronuncia, come nelle parole:

Sang (sangue)

Étang (stagno)

5) GUE e GUI/GUY si pronunciano rispettivamente GHE e GHI.

Se però GUE è finale di parola, si pronuncia solo la G, come nell’italiano “GATTO”:

Bague (anello) → pronuncia: Bagh

Non è così se sulla E è presente una DIERESI (Tréma): in quel caso, GUE finale di parola si pronuncia GHIU’:

Aiguë (acuta) → pronuncia: Eghiù

TORNA ALLA FONETICA