PRONUNCIA DELLA “H”

In francese la “H” è quasi sempre muta (muet): è muta ogni volta che compare all’interno di una parola, e quasi sempre muta quando compare come iniziale. 

HOMME (uomo) → la h è muta

HABITER (abitare) → la h è muta

Vi sono però alcune parole francesi, che iniziano per H, che presentano una leggerissima aspirazione. Queste parole che iniziano per H aspirata (h aspiré) sono (se ne cita solo qualcuna):

  1. HAINE (odio) e HAÏR (odiare) e tutte le voci di questo verbo
  2. HARICOT (fagiolo)
  3. HIÉRARCHIE (gerarchia) e tutte le parole e aggettivi da essa derivati
  4. HUIT (otto)
  5. HACHE (ascia) e HACHER (accettare) e tutte le voci di questo verbo
  6. HOMARD (gambero, astice): in francese è maschile!
  7. HONTE (vergogna)
  8. HORS (fuori)
  9. HAUT (alto, su) e HAUSSE (aumento)
  10. HURLER (urlare) e tutte le voci di questo verbo
  11. HYÈNE (iena)
  12. HERNIE (ernia)
  13. HAVRE (rifugio)
  14. HARPE (arpa)
  15. HUTIN (attaccabrighe)
  16. HAMAC (amaca)
  17. HALLE (mercato al coperto)
  18. HOQUET (singhiozzo)
  19. HASARD (caso)
  20. HUER (fischio, fischiare) e tutte le voci di questo verbo
  21. HÉRON (airone)
  22. HÉROS (eroe), ma solo al maschile!
  23. HOLLANDE (Olanda)
  24. HÊTRE (faggio)
  25. HIDEUX (orrendo) e tutte le parole da esso derivate
  26. HARCELER (tormentare) e tutte le voci di questo verbo e le parole derivate
  27. HAPPER (travolgere) e tutte le voci di questo verbo e le parole derivate

Parole straniere che iniziano per H aspirata sono:

  1. HOCKEY
  2. HAMBURGER
  3. HUSKY
  4. HANDICAP
  5. HIPPIE
  6. HANGAR
  7. HALL
  8. HAREM

L’aspirazione è quasi sempre impercettibile, tanto che si può tranquillamente affermare che foneticamente non c’è. Ma occorre comunque ricordare quali sono le parole che la presentano perché, in quel caso, non si fa la LIAISON.

La LIAISON (legame) è già stata spiegata nella lezione all’interno del sito Internet (vai all’indirizzo http://www.francesefacile.altervista.org/alfabeto-e-pronuncia-2.html) e consiste nel “legare” due parole tra loro pronunciando l’ultima consonante della prima parola.

Per capire cosa voglia dire, si guardi questo esempio:

Champs Élysées

Come spiegato nella lezione sulle CONSONANTI FINALI DI PAROLA, “P” e “S” di Champs non si pronunciano, e quindi la parola viene pronunciata solo “Cham” o “Chom“. Tuttavia, se si pronunciasse in questo modo, che pure è corretto, l’espressione “Champs Élysées” avrebbe un suono sgradevole. Perciò, viene creata una “liaison” (legame) tra le due parole per rendere il suono più musicale. La liaison consiste nel pronunciare l’ultima consonante di Champs (la “S”), che normalmente sarebbe muta.

La regola dunque è: quando vi sono due parole (sostantivo e sostantivo, aggettivo e sostantivo, sostantivo e aggettivo, pronome e avverbio, ecc.) una accanto all’altra, tali che la prima parola finisca per consonante e la seconda inizi per vocale o H muta, le due parole si legano insieme attraverso la liaison, ossia l’ultima consonante della prima parola viene pronunciata – anche se in altri casi sarebbe scorretto farlo – per legare le due parole tra loro.

Allora la pronuncia di questa espressione è:

Chams Élysées

Come già detto, solo la “S” viene pronunciata, perché è la consonante finale di parola. La “P” di Champs, essendo la penultima consonante, continua a restare muta.

Infatti, quando vi sono parole che finiscono con due o più consonanti che non si pronunciano (esempi: champs, temps, écrivants), la liaison si forma pronunciando solo l’ultima tra tutte le consonanti che normalmente restano mute.

Dal punto di vista della lingua scritta, le parole non subiscono alcuna alterazione. La liaison è infatti un fenomeno unicamente fonetico.

A questo punto, però, occorre dire che tutte le parole che iniziano per H aspirata non permettono questo artificio fonetico, infatti la LIAISON si può fare solo quando la seconda parola inizia per vocale o H muta. Se inizia per consonante o H aspirata, la liaison non è concessa.

Esempio: Grand halle (grande mercato) non ha la liaison: la “D” finale di parola non si pronuncia!

Inoltre, le parole che iniziano per H aspirata non permettono di apostrofare gli articoli determinativi LE e LA, che invece si apostrofano quando la parola inizia per vocale o H muta:

L’HOMME

L’HABITATION

Allora, si dovrà dire:

Le HASARD

La HYÈNE

Le parole che iniziano per H aspirata vengono segnalate sul vocabolario attraverso un asterisco (*). Per poterle memorizzare più facilmente, però, occorre allenarsi ad ascoltare di frequente la lingua francese.

Un trucchetto che si può sempre adottare, quando si ha il dubbio che una parola che inizia per H presenti l’aspirazione o no, è quello di evitare sempre di fare la liaison davanti alla H: nella lingua parlata, infatti, spesso e volentieri la liaison non si fa: la liaison viene fatta soprattutto quando si legge.

TORNA ALLA FONETICA