VOCALI NASALI

In francese esistono le cosiddette ” VOCALI NASALI”, ossia vocali che precedono N o M, le due consonanti nasali.

Quando sono presenti le vocali nasali, il suono della vocale cambia rispetto a come è pronunciato di solito, perché diventa una cosa sola con la consonante che la segue. La consonante si pronuncia come di consueto, ma il suono è poco pronunciato, e limitato a una piccola fuoriuscita di aria dal naso. Si dice infatti che la consonante “scompare” ed è invece la vocale a “nasalizzarsi”, assumendo un diverso suono.

Degli esempi aiuteranno a capire meglio di cosa si parla.

VOCALE + N

  1. EN: si pronuncia “AN” (la “N” è poco pronunciata); secondo alcuni accenti, può capitare di sentirlo pronunciare anche “ON”;
  2. IEN: si pronuncia “IÀN” (la “N” è poco pronunciata);
  3. AIN e AEN: si pronunciano “AN” (la “N” è poco pronunciata);
  4. UN: si pronuncia “AN” ( la “N” è poco pronunciata);
  5. AN: si pronuncia “ON” (la “N” è poco pronuncia, la “O” ha un suono molto chiuso);
  6. ON e AON: si pronunciano entrambe“ON” (la “N” è poco pronuncia, la “O” ha un suono molto chiuso);
  7. EIN: si pronuncia “EN” (la “N” è poco pronunciata);
  8. OIN: si pronuncia “UAN” ( la “N” è poco pronunciata);
  9. IN/YN: si pronuncia “AEN” (la “N” è poco pronunciata; la vocale ha un suono tra la “A” e la “E”).

Attenzione! Le vocali nasali (quelle che si trovano in EN, UN, AN, ecc.) e i dittonghi (AI, OI, ecc.) si pronunciano come di consueto, e non più col suono modificato, quando la N è seguita dalla E (vai anche alla lezione su DITTONGHI E TRITTONGHI).

Esempio:

MAIN (mano) → pronuncia: “MAN” 

Ma:

SEMAINE (settimana) → pronuncia: “SEMÈN”

Esempio:

BRUN (bruno) → pronuncia: “BRAN”

Ma:

BRUNE (bruna) → pronuncia “BRIÙN”

VOCALE + M

  1. EM: si pronuncia “AM” (la “M” è poco pronunciata); secondo alcuni accenti, può capitare di sentirlo pronunciare “OM”;
  2. AIM: si pronuncia “AM” (la “M” è poco pronunciata);
  3. UM: si pronuncia “AM” ( la “M” è poco pronunciata);
  4. AM: si pronuncia “OM” (la “M” è poco pronuncia, la “O” ha un suono molto chiuso);
  5. OM: si pronuncia “OM” (la “M” è poco pronuncia, la “O” ha un suono molto chiuso);
  6. OIM: si pronuncia “UAM” ( la “M” è poco pronunciata);
  7. EIM: si pronuncia “EM” (la “M” è poco pronunciata);
  8. IM /YM: si pronuncia “AEM” (la “M” è poco pronunciata; la vocale ha un suono tra la “A” e la “E”)

Anche con la consonante “M”, le vocali nasali e i dittonghi si pronunciano come di consueto, e non più col suono modificato, quando questa è seguita dalla E (vai alla lezione su DITTONGHI E TRITTONGHI).

VOCALE + NN o MM

Quando la vocale nasale è seguita da doppia N o doppia M, non viene più pronunciata col suono cambiato (cioè non si nasalizza più), ma si pronuncia col suono consueto.

Esempio:

ANCIEN (antico) → pronuncia: “ANSIÀN”

ANCIENNE (antica) → pronuncia: “ANSIÈN”

LA LIAISON

Quando occorre fare la “LIAISON”, cioè ogni volta che una parola che termina con vocale + consonante nasale precede un’altra parola che inizia per vocale o H muta (per saperne di più, vai anche alla lezione http://www.francesefacile.altervista.org/alfabeto-e-pronuncia-2.html del sito Internet o alla lezione PRONUNCIA DELLA “H” presente nel blog), la N e la M si pronunciano in maniera chiara, come in italiano, e non più appena accennata.

Esempio:

Un bon homme

TORNA ALLA FONETICA