Crea sito

LEZIONE 46: LA CASA

In francese "CASA", sia nel senso di "edificio" che di "focolare domestico", si dice:

La MAISON   =  La casa

Si notino poi le espressioni:

Je suis à la maison = Sono a casa

Je vais à la maison = Vado a casa

In francese, davanti a "MAISON", si usa la preposizione À seguita dall'articolo determinativo, per esprimere sia il complemento di stato in luogo che di moto a luogo.

Nella lingua parlata, però, si preferisce non usare l’espressione “a casa mia” ("à ma maison") ma “da me”, che si traduce con “CHEZ MOI ”.

La preposizione CHEZ, seguita sempre da un pronome personale tonico (MOI, TOI, LUI, ELLE, NOUS, VOUS, EUX, ELLES) è usatissima in francese per dire "da.../ a casa di....". Può inoltre essere seguita anche da un nome proprio quando si specifica il nome del padrone di casa (per ulteriori informazioni, si guarino la lezione 30 sugli HOBBIES 38 su LE PREPOSIZIONI).

Esempi:

Je rentre chez moi = Rientro a casa (mia)

Je vais chez Robert = Vado da Robert

On se voit chez toi = Ci si vede da te/ a casa tua

Tuttavia, la preposizione "CHEZ" viene utilizzata anche in riferimento a negozi o uffici, e non solo alla casa:

Chez le papetier = dal cartolaio

Chez le docteur = dal dottore

Vocaboli che si riferiscono alla casa:

La RÉSIDENCE = la residenza

La DEMEURE = la dimora

L'ADDRESSE (F) = l'indirizzo

J'habite à... = Io abito a....

"HABITER" è un verbo regolare del 1° gruppo, come:

Louer = affittare, prendere in affitto

Déménager = traslocare  (presenta la stessa coniugazione di "MANGER" spiegata nella lezione 6)

Le DÉMÉNAGEMENT = il trasloco

Tipi di casa:

L’APPARTEMENT = l’appartamento (maschile)

La CHAMBRE DE BONNE = il monolocale

Le CHALET  =  lo chalet, la baita

La VILLA  =  la villa, il villino

L’IMMEUBLE  (M) =  l'immobile, il condominio

(Attenzione! "Immobile", come aggettivo, si dice "immobile").

L’ÉDIFICE (M) = l’edificio

Le BÂTIMENT = lo stabilimento

Le PALAIS  =  il palazzo

Le CHÂTEAU  =  il castello   (plur. CHÂTEAUX

Le GRATTE-CIEL = il grattacielo   (plur. GRATTE-CIELS)

Il plurale di "CIEL" (cielo) è "CIEUX", ma il vocabolo "GRATTE-CIEL" forma il plurale normalmente, cioè aggiungendo una S.

Parti della casa:

La PORTE  = la porta

La FENÊTRE  =  la finestra

La VITRE = il vetro  (quando si intende il materiale, e non "la lastra di vetro", si dice "Le VERRE" che vuol dire anche "il bicchiere") 

Le VOLET = la persiana

Le TOIT =  il tetto

Le PLAFOND  =  il soffitto

Le MUR  =  il muro

La PAROI  =  la parete

Le PLANCHER =  il pavimento

Les MEUBLES = i mobili

Le RADIATEUR = il radiatore, il termosifone

Le PORTEMANTEAU = l'attaccapanni

La PRISE = la presa di corrente

La RAMPE = il corrimano

Les MARCHES =  le scale

In francese “scala” si dice in 3 modi diversi:

1) “MARCHE” (femm) quando si intendono “gli scalini”
2) “ESCALIER” (masch) quando si intende una scalinata o una scala a chiocciola
3) “ÉCHELLE” (femm) quando si intende una scala di legno, a pioli

La CRAN  =  il gradino

La CLÉ​ = la chiave

Tourner la clé = girare la chiave

L’ÉTAGE (M) =  il piano                   

J’habite au 1er étage = abito al primo piano

Le REZ- DE- CHAUSSÉE =  il pianoterra

L'ASCENSEUR (M) = l'ascensore

Le COULOIR = il corridoio   (large/étroit = largo/stretto)

L'entrée (F) = l'entrata

La sortie = l'uscita

Vocabolario relativo alla cucina:

La CUISINE  =  La cucina

Questo vocabolo si usa anche per intendere "l'insieme delle ricette, le specialità culinarie", proprio come in italiano (Nouvelle cuisine = nuova cucina).

La SALLE À MANGER  =  La sala da pranzo

La TABLE   = La tavola

La CHAISE =  La sedia

Le RÉFRIGÉRATEUR  = Il frigorifero

La CUISINIÈRE  =  Il fornello

Le BUFFET = La credenza

La LAVE-VAISSELLE  =  La lavastoviglie

L'ÉVIER (M) = l'acquaio

Le FOUR  = Il forno

La MARMITE = La pentola

La CASSEROLE = La casseruola

La POÊLE = La padella  (si pronuncia "puàl")

Le COUVERCLE = Il coperchio

Vocabolario relativo al bagno:

La SALLE DE BAINS  = Il bagno

La BAIGNOIRE  =  La vasca da bagno

La DOUCHE  =  La doccia

La CUVETTE = Il water

La SERVIETTE = L’asciugamano

Le PAPIER TOILETTE/ HYGIÈNIQUE = La carta igienica

Le LAVABO =   Il lavandino

La GLACE   =  Lo specchio (in francese significa anche “gelato”)

Le ROBINET  =  Il rubinetto

Le SAVON = Il sapone

Le RASOIR = Il rasoio

Le SHAMPOOING = Lo shampoo

Le BAIN MOUSSANT = Il bagnoschiuma

Le BONNET = La cuffia per la doccia

Le SÈCHE- CHEVEUX = il phon, l'asciugacapelli

La MACHINE À LAVER  =  La lavatrice

Vocabolario reativo alla camera da letto:

La CHAMBRE À COUCHER  = La camera da letto

Le LIT = il letto

Le DRAP = il lenzuolo

L’OREILLER (M) = il guanciale

La TAIE D'OREILLER = la federa

Le COUSSIN = il cuscino

La COUVERTURE = la coperta

L’ÉDREDON (M !) = la trapunta

Le MATELAS = il materasso

La COMMODE = il cassettone

La TABLE DE NUIT = il comodino

Le TIROIR =  il cassetto

La LAMPE = la lampada

L'AMPOULE (F) = la lampadina

L’ARMOIRE (F)  = l’armadio 

Le BUREAU = la scrivania

La BILIOTHÈQUE = la libreria (vuol dire anche "biblioteca")

LES OBJETS = gli oggetti

La TÉLÉ(VISION)= la televisione

L'ORDINATEUR (M) = il computer

L'éléctricité = l'elettricità

La TERRASSE = la terrazza

Désordonnée = disordinata

Mettre en ordre = mettere in ordine

L'ASPIRATEUR (M) = l'aspirapolvere

Vocabolario relativo al salotto:

La SALLE DE SÉJOUR = Il salotto, il soggiorno

Le SALON = il salone

Le FAUTEUIL  =  la poltrona

Le DIVAN = il divano

Les RIDEAUX (M !) =  le tende 

Le TAPIS  =  il tappeto

Le TABLEAU  =  il quadro

Le POT = il vaso  

Le pot de fleurs = il vaso di fiori

La CHEMINÉE = il caminetto

Altri vocaboli:

Le GARAGE = il garage, l'autorimessa

Le GRENIER  = la soffitta

La CAVE  =  la cantina 

(Attenzione! In francese "La CANTINE" significa "la mensa") 

Le SOUS-SOL = il sottosuolo

La GRILLE = il cancello

Le JARDIN  =  il giardino

La COURT = la corte, il cortile

La PROPRIETÉ PRIVÉE = la proprietà privata

L'AQUEDUC (M) = l'acquedotto

Le BÛCHER = la legnaia