Crea sito

PER COSA LA FRANCIA E' FAMOSA - 1

Van Gogh: Vigneto rosso presso Arles

LO CHAMPAGNE

Lo champagne è la bevanda più famosa prodotta in Francia. Si tratta di un tipo di spumante, dolce o secco, che prende nome dalla regione in cui è prodotto, la Champagne, i cui vigneti si estendono attorno alla città di Reims. L’invenzione dello champagne è attribuita ad un monaco benedettino chiamato Dom Pérignon, che nel 1670 riuscì a ottenere questo pregiatissimo vino selezionando particolari tipi di uva. Da allora lo champagne ebbe un enorme successo e iniziò ad essere consumato anche tra i reali e i nobili che vivevano alla corte. Lo champagne è tutt’oggi una bevanda molto conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo, solita consumarsi durante feste e occasioni importanti in bicchieri stretti e allungati o in coppe di vetro.

Vai anche alla pagina "VINI E CHAMPAGNE" del blog associato al sito Internet per maggiori informazioni sull'argomento.

Il Re Sole

IL RE SOLE

Luigi XIV, che regnò in Francia dal 1643 al 1715, è conosciuto col nome di "Re Sole"  (Roi Soleil) e di "Luigi il Grande" sia per la politica assolutistica ed accentratrice da egli esercitata, sia per il fiorimento di arte, cultura ed importanti riforme di cui il Paese godette durante la sua reggenza. Salito al trono ancora bambino - e per questo affiancato dal suo primo ministro, il cardinale Giulio Raimondo Mazzarino, fino al 1661 - il Re Sole seppe dare un tale lustro alla corte francese che essa divenne in breve una delle più ammirate del suo tempo. A lui si deve il trasferimento della reggia da Parigi a Versailles e l'imposizione della moda e dello stile seicentesco in Europa, nonché la promulgazione del Codice di Procedura Civile (chiamato anche Code Louis) e del Code Noir (Codice Nero) riguardante la gestione degli schiavi nelle colonie francesi.

Vai alla pagina "IL RE SOLE" del nuovissimo blog di www.francesefacile.altervista.org (link visibile in homepage e nella toolbar) per avere maggiori informazioni.

Tour Eiffel

PARIGI

Capitale della Francia, nonché della moda, Parigi (Paris) è una delle città più grandi ed amate del mondo. Conosciuta come La ville lumière, e simbolo dell'amore romantico e della vita "sans souci", è ad oggi una città magica capace di incantare e conquistare ogni cuore.

Fra i suoi monumenti ed edifici più importanti si ricordano: La Tour Eiffel (nella foto), il museo del Louvre, il museo di Orsay, Le Centre Pompidou, la cattedrale di Notre-Dame, la basilica del Sacré-Coeur (o Sacro Cuore), La Défense, Les Invalides, la chiesa della Madeleine, l'Arco di Trionfo e molti altri ancora.

Vai alla sezione "PARIGI" per avere maggiori informazioni.

Crêpe Suzette

LA CUCINA FRANCESE

La Francia è famosa per la sua estrosa cucina raffinata ed eccentrica, talora consistente in piatti insoliti e spesso guardati con diffidenza nel resto del mondo, come le celeberrime lumache (escargots) consumate negli ambienti più in.         

Fra i piatti più rinomati della cucina francese vi sono: formaggi (Camembert, Brie, Caprice des Dieux, Maroilles, Roquefort, ecc.), fegato d'oca (foie gras), macarons, quiche lorraine, crème brûlée, crêpe suzette (nella foto), cassoulet, choucroute, profiteroles, tarte Tatin, bouillabaisse e la fonduta (fondue), apprezzata anche in Piemonte e in Svizzera.

Vai alla sezione "RICETTE FRANCESI" del blog francesefacile.altervista.org/blog (link visibile anche in homepage e nella toolbar) per trovare notizie sulla preparazione di alcuni di questi piatti.

D'Artagnan, di A. F. Van der Meulen

I TRE MOSCHETTIERI

"I tre moschettieri" (Les trois mousquetaires) è il titolo del celeberrimo romanzo scritto nel XIX secolo da Alexandre Dumas padre, il quale racconta le vicende di D'Artagnan, giovane guascone di belle speranze, e delle sue rocambolesche avventure passate assieme ai tre compagni d'armi, i moschettieri Athos, Porthos e Aramis, al servizio del re di Francia Luigi XIII. Lo straordinario successo del libro, ambientato a Parigi nel XVII secolo, nel quale vicende fantastiche e personaggi storici realmente esistiti - come il Cardinale Richelieu - si incontrano dando vita a un capolavoro senza tempo, ha ispirato film, musical e spettacoli ancora oggi conosciuti ed amati da tutte le generazioni.

Vai anche alla pagina "LUIGI XIII E IL CARDINALE RICHELIEU" presente nel nuovo blog per avere informazioni in più sul periodo storico in cui è ambientato il romanzo, oppure alla pagina sui DUMAS della sezione di LETTERATURA FRANCESE per avere informazioni sul romanzo.

Il Grand Trianon

LA REGGIA DI VERSAILLES

La reggia, che è stata la residenza dei re di Francia dal 1682 al 1789, è situata nella cittadina di Versailles, a 17 km da Parigi. Famosa per gli splendidi giardini e per le suntuosissime stanze - la più celebre appartenuta all'ultima regina di Francia, Maria Antonietta - la reggia comprende anche il Grand Trianon e i giardini attorno al Petit Trianon, quest'ultimo il luogo preferito dalla stessa Maria Antonietta per la vita ritirata e a contatto con la natura che questo piccolo paradiso sapeva offrire (nell'immagine accanto: veduta del Grand Trianon nel '700).

Giovanna d'Arco

GIOVANNA D'ARCO

Dichiarata santa nel 1920 ed oggi patrona di Francia, Giovanna D'Arco (Jeanne D'Arc) è una delle figure più affascinanti della storia francese: giovanissima e proveniente da un piccolo paese di provincia della Lorena, nel XV secolo riuscì, ispirata dalla fede cristiana e da voci divine che dichiarava di udire, a condurre da sola l'esercito francese alla vittoria sull'Inghilterra, ponendo così fine alla Guerra dei Cent'Anni per la successione al trono. E' conosciuta col nome di "Pulzella d'Orléans" (Pucelle d'Orléans) per via delle gesta eroiche da lei compiute in abiti maschili durante l'omonima battaglia. Fu processata con l'accusa di stregoneria e bruciata sul rogo nel 1431.

Vai alle pagine "GUERRA DEI CENTO ANNI" e "GIOVANNA D'ARCO" del nuovissimo blog di www. francesefacile. altervista. org (link visibile anche in homepage) per avere maggiori informazioni su questo importante personaggio storico.

E. Delacroix: La liberté guidant le peuple

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

Scoppiata il 14 luglio 1789 con la presa della Bastiglia (Bastille), la Rivoluzione Francese (Révolution française) è un importante evento storico che ha segnato non solo il destino di Francia, ma anche d'Europa e di tutto il mondo occidentale. Gli ideali rivoluzionari di "libertà, uguaglianza e fraternità "(liberté, égalité, fraternité)  che hanno condotto all'eliminazione del regime monarchico e feudale vigente nel Paese, nonché all'istituzione della repubblica, hanno ispirato in tutto il mondo nuovi modi di concepire nazioni e governi, portando alla costituzione dei moderni diritti umani.

Vai alla pagina "RIVOLUZIONE FRANCESE" del blog di www.francesefacile. altervista.org per avere maggiori informazioni.

Costa Azzurra

LA COSTA AZZURRA

Mèta ambita da milioni di turisti in tutto il mondo, la costa mediterranea francese conosciuta col nome di  "Côte d'Azur" è famosa per le sue spiagge, per il suo mare cristallino e per le sue eleganti e raffinate cittadine. Fra i luoghi più noti della Costa Azzurra vi sono: Nizza, Cannes, Antibes e Saint-Tropez, nonchè Montecarlo (in francese: Monte-Carlo), nel cuore del Principato di Monaco (Stato indipendente dalla Francia).

Vai anche alla pagina "CITTÀ DELLA COSTA AZZURRA" del nuovo blog associato al sito per trovare altre informazioni sull'argomento.

IL FESTIVAL DI CANNES

E' a Cannes, in Costa Azzurra, che ogni anno si tiene il Festival Internazionale del Cinema (oggi chiamato solo "Festival di Cannes") dove attori da tutto il mondo si incontrano per farsi immortalare lungo la famosa Promenade de la Croisette e per ricevere l'ambito premio Palma d'Oro (Palme d'Or).

Vai anche alla pagina "IL CINEMA" del nuovo blog associato al sito Internet per trovare ulteriori informazioni sull'argomento.

LE CANZONI

La Francia ha dato i natali a numerosi cantanti e chansonnier autori di indimenticabili canzoni di immensa bellezza. Fra i cantanti francesi più celebri si citano, in ordine alfabetico: Isabelle Adjani, Gilbert Bécaud, Françoise Hardy, Mireille Mathieu, Pink Martini, Yves Montand, Édith Piaf e Sylvie Vartan. Fra le canzoni francesi più rinomate vi sono: "La vie en rose" (di cui si propone sotto il testo francese con traduzione in italiano) "Mon amie la rose", "Je ne veux pas travailler", "Tu me fais tourner la tête", "Comment te dire adieu" e "Toi mon amour mon ami".

Vai alla sezione "CANZONI FRANCESI" del blog di www.francesefacile.altervista.org per trovare il video de "La vie en rose" e ascoltare altre famose canzoni in lingua francese.

LA VIE EN ROSE

Des yeux qui font baisser les miens, 
Un rire qui se perd sur sa bouche, 
Voilà le portrait sans retouche 
De l'homme auquel j'appartiens

REFRAIN: 

Quand il me prend dans ses bras 
Il me parle tout bas, 
Je vois la vie en rose. 

Il me dit des mots d'amour, 
Des mots de tous les jours, 
Et ça me fait quelque chose. 

Il est entré dans mon coeur,
Une part de bonheur 
Dont je connais la cause. 

C'est lui pour moi, moi pour lui dans la vie,
Il me l'a dit, l'a juré pour la vie.

Et dès que je l'apercois 
Alors je sens en moi 
Mon coeur qui bat. 


Des nuits d'amour à ne plus en finir,
Un grand bonheur qui prend sa place
Des ennuies, des chagrins, des phases 
Heureux, heureux à en mourir. 

REFRAIN

LA VIE EN ROSE (Traduzione by www.francesefacile.altervista.org)

LA VITA IN ROSA

Due occhi che fanno abbassare i miei, 
Una risata che si perde sulla sua bocca, 
Ecco il ritratto senza ritocco
Dell'uomo al quale appartengo.

RITORNELLO: 

Quando mi prende tra le sue braccia
Mi sussurra sottovoce,
Io vedo la vita in rosa.

Lui mi dice parole d'amore,
Parole di ogni giorno,
E questo mi sconvolge.

E' entrato nel mio cuore,
Una parte di felicità
Di cui conosco la causa.

E' lui per me, me per lui nella vita,
Me lo ha detto, lo ha giurato per la vita.

E non appena avverto questo
Allora sento in me
Il mio cuore che batte.


Delle notti d'amore a più non finire,
Una gran felicità che prende il suo posto
Dalle noie, dai dolori, delle fasi
felici, felici da morire.

RITORNELLO

I POETI MALEDETTI

Così chiamati per la vita dissoluta e oltre ogni limite che amavano condurre, i poeti francesi del XIX secolo, portavoce di ideali romantici e fautori di atteggiamenti provocatori per gli usi e costumi del tempo, hanno saputo donare al mondo poesie cariche di estrema bellezza e passione che ancora oggi incantano lettori di ogni età. Fra i più noti si citano: Paul Verlaine, Arthur Rimbaud e Stéphane Mallarmé, oltre che Charles Baudelaire, precursore del "Maledettismo".

Vai alla pagina "POESIE DEI POETI MALEDETTI" del blog del sito www.francesefacile. altervista.org per leggere alcune famose opere di Rimbaud, Verlaine e Mallarmé, nonché di Baudelaire, precursore del movimento.

Renoir: Il ballo del Moulin de la Galette

L'IMPRESSIONISMO

Movimento pittorico nato in Francia alla fine del XIX secolo, caratterizzato da uno stile trasgressivo nel quale i pittori usavano imprimere sulla tela sentimenti ed emozioni - più propriamente "impressioni" - a loro suscitate dal soggetto e dalla situazione raffigurata. Per tale motivo i pittori chiamati Impressionisti  solevano dipingere scene della vita quotidiana e all'aria aperta (en plein air) creando spesso scandalo all'interno della società borghese dell'epoca.  Tra gli artisti più importanti del movimento si ricordano: Édouard Manet, Claude Monet, Edgar Degas, Pierre- Auguste Renoir e Camille Pissarro.

Alla pagina "PITTORI FRANCESI" è possibile ammirare alcune opere degli artisti citati.

Vai anche alla sezione "L'IMPRESSIONISMO" del blog associato al sito Internet per trovare tante informazioni su quest'importante corrente pittorica e sui suoi principali esponenti.

IL PAPATO AVIGNONESE

Avignone (Avignon), nella regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra, è stata la sede del Papato dal 1309 al 1377. Il periodo in cui la sede pontificia, da Roma, si spostò ad Avignone, è noto col nome di "Cattività Avignonese".   

Il trasferimento della Santa Sede in Francia avvenne ad opera di Clemente V, ma fu il suo successore, Giovanni XXII, a trasferire definitivamente il papato ad Avignone. Dopo di lui, altri cinque Papi e due antipapi (Clemente VII e Benedetto XIII) risiedettero presso questa bellissima città adagiata sulle rive del Rodano, finché Gregorio XI, un anno prima della sua morte, non decise di riportare una volta per tutte la sede pontificia a Roma.

Vai anche alla pagina "FILIPPO IL BELLO E LA CATTIVITA' AVIGNONESE" presente nel blog associato al sito Internet per avere informazioni su questo periodo storico e sulle ragioni che hanno determinato il trasferimento della Santa Sede.

Immagini tratte da:

- G. Freddi, S. Costa "Ici on parle français", Minerva Italica, Bergamo, 1992. Pagg. 260 ("Il Re Sole", dipinto di Hyacinthe Rigaud del 1701) e 262 (Eugène Delacroix: "La libertà che guida il popolo" del 1830, dipinto conservato al Museo del Louvre di Parigi, paragrafo "La Rivoluzione Francese").

- "Grandi città del mondo - Qui Parigi ", Touring Club Italiano, Milano, 1968. Pag. 33 ("P.-A. Renoir: Il ballo del Moulin de la Galette" del 1806 conservato al Museo di Orsay di Parigi, paragrafo "L'Impressionismo").

L'immagine della Torre Eiffel (paragrafo "Parigi") e della Crêpe Suzette (paragrafo "Cucina Francese") appartengono al sito web www.francesefacile.altervista.org. Possono essere pubblicate in altre opere o siti web purché se ne citi la fonte di provenienza.

Le altre immagini ("Vigneto rosso vicino ad Arles"di Vincent van Gogh - paragrafo "Lo Champagne", "Charles de Batz de Castelmore d'Artagnan" di Adam François de Meulen- paragrafo "I tre moschettieri", Il Grand Trianon" - paragrafo "La Reggia di Versailles", "Giovanna D'Arco", "la Costa Azzurra") sono tratte da https://it.wikipedia.org/wiki/ e sono di pubblico dominio.