Crea sito

LEZIONE 19: PRONOMI RELATIVI

Nella lezione precedente sulle FRASI INTERROGATIVE sono stati già introdotti alcuni pronomi e avverbi che vengono utilizzati come particelle interrogative, oltre che come pronomi relativi (QUI, QUE, OÙ, LEQUEL, ecc.). In questa lezione verrà spiegato in dettaglio quest'ultimo loro uso.

Innanzitutto, occorre dire che in francese esistono pronomi relativi VARIABILI e pronomi relativi INVARIABILI.

I PRONOMI RELATIVI INVARIABILI ( o SEMPLICI)

1) QUI/QUE = che

Questi due pronomi sono stati presentati nella lezione precedente come pronomi interrogativi, ma in francese si utilizzano anche come pronomi relativi invariabili.

Occorre specificare che, nelle frasi affermative francesi, l’uso di QUI e QUE come pronomi relativi è molto diverso dall’italiano. In italiano, infatti, per introdurre una frase subordinata si usa il pronome « CHE » sia in riferimento al soggetto che al complemento oggetto della frase stessa.

ES. La ragazza che io ho incontrato

In questo caso “la ragazza” è complemento oggetto della frase, in quanto “io” è il soggetto dell’azione. “Che”, essendo riferito a “la ragazza”, è pronome relativo complemento oggetto.

ES. La ragazza che mi ha dato un appuntamento

In questo caso “la ragazza” è il soggetto della frase subordinata e dunque “che” è il pronome relativo riferito al soggetto.

In italiano, in entrambi i casi viene utilizzato "CHE". In francese, invece, il pronome relativo fa distinzione tra il soggetto e il complemento oggetto della frase subordinata che introduce.

REGOLA:

Se il pronome relativo è riferito al SOGGETTO della subordinata si traduce QUI.
Se il pronome relativo è riferito al COMPLEMENTO OGGETTO della subordinata si traduce QUE (o QU' davanti a vocale o H muta), tranne quando questo pronome è preceduto da preposizione, perchè in quel caso è sostituito da QUOI come nelle interrogative dirette.

Perciò le due frasi precedenti in francese si traducono:

La fille que j'ai rencontré

La fille qui m'a donné un rendez-vous

Esempio di una frase con QUOI:

La fille à quoi tu penses

Come già detto, QUE davanti a vocale o h muta diventa QU':

La fille qu'il a rencontré = la ragazza che lui ha incontrato

Per concludere, occorre dire che « QUE » viene utilizzato anche dopo verbi che esprimono opinioni, pensieri e affermazioni proprio come in italiano, e quindi senza significato di pronome relativo, ma di congiunzione:

Je pense que                    Penso che
Je crois que                      Credo che

Due modi di dire utilizzati in francese sono:

Je pense que oui              Penso di sì
Je crois que oui                Credo di sì

In questi due modi di dire, QUE non si apostrofa in QU', ma normalmente questo accade sempre davanti a vocale o h muta.

2) OÙ

Questo pronome è già stato introdotto nella lezione 18 (FRASI INTERROGATIVE) come pronome interrogativo. Letteralmente significa "dove" ma viene utilizzato anche come pronome relativo per dire "IN CUI" riferito a espressioni di luogo o di tempo.

Le temps nous sommes = Il tempo in cui siamo  

Le lieu j'ai trouvé le trésor = Il luogo in cui (dove) ho trovato il tesoro

Attenzione! Per dire "da cui, dal quale" si dice "D'OÙ":

Le pays d'où tu viens =  Il paese da cui vieni

3) DONT

Infine, bisogna introdurre il pronome relativo « DONT » che in francese è usato per dire “ DI CUI”. A differenza dell’italiano, non è mai preceduto da preposizione.

La chose dont tu m’as parlé  =  La cosa di cui mi hai parlato

Quando seguito da un articolo determinativo (LE, LA, LES) vuol dire:

-  il cui (DONT LE, DONT L')

- la cui (DONT LA, DONT L')

- i cui/ le cui (DONT LES)

Le chef dont les recettes sont connues dans le monde entier = Lo chef le cui ricette sono conosciute in tutto il mondo

I PRONOMI RELATIVI VARIABILI (o COMPOSTI)

Anche in questo caso, si utilizzano dei pronomi usati anche come pronomi interrogativi:

LEQUEL = il quale (maschile singolare)

LAQUELLE = la quale (femminile singolare)

LESQUELS = i quali (maschile plurale)

LESQUELLES = le quali (femminile plurale)

Sono detti "variabili" perché presentano un articolo diverso a seconda che si riferiscano a vocaboli maschili o femminili, singolari o plurali. In più, cambiano forma quando preceduti da determinate preposizioni.

Possono infatti essere preceduti da preposizioni diverse: de (di, da) , à (a), pour (per), sur (su), avec (con) , chez (da, a casa di) ecc. E, come già spiegato a proposito dei pronomi interrogativi, quando li precedono le preposizioni À e DE, queste si articolano e diventano una parola sola col pronome:

AUQUEL / DUQUEL = al quale, del quale  (maschile singolare)

AUXQUELS / DESQUELS = ai quali, dei quali (maschile plurale)

AUXQUELLES / DESQUELLES = alle quali, delle quali (femminile plurale)

Questo non succede quando À e DE si trovano davanti a LAQUELLE, perché queste due preposizioni non si articolano con LA:

À LAQUELLE / DE LAQUELLE = alla quale, della quale (femminile singolare)

Si vada alla lezione 18 (FRASI INTERROGATIVE) per avere ulteriori informazioni sull'uso del pronome relativo (e interrogativo) VARIABILE.