Crea sito

PARIGI - capitale della Francia

La Tour Eiffel

.... ma la Senna se ne infischia,

non ha pensieri.

Se la culla dolcemente

il giorno come la notte

e se ne va verso le Havre, se ne va verso il mare,

passando come un sogno

in mezzo ai misteri

delle miserie di Parigi.

(Jacques Prévert: "Canzone della Senna")

AVENUE DES CHAMPS- ÉLYSÉES

Con questo nome si intende uno dei viali più importanti di Parigi, che si estende da Place de L'Étoile (oggi Place Charles-de-Gaulle) a Place de la Concorde, per una lunghezza di ben 1880 metri.

Il viale è rinomato per motivi sia turistici che storico-sportivi: è qui infatti collocato il traguardo del Tour de France, una delle competizioni ciclistiche su strada più famose al mondo; e sempre qui ebbero luogo la sfilata degli alleati (14 luglio 1919) e di Charles de Gaulle (26 agosto 1944) in seguito ai due conflitti armati mondiali.

Anticamente era usanza farvi incamminare le figure politiche straniere giunte a Parigi con il treno dalla stazione del Bois de Boulogne, in forma di benvenuto.  

Lungo il suo percorso, sono inoltre collocati il Petit e il Grand Palais (quest'ultimo sede dell'esposizione universale del 1900) e i famosi teatri Marigny e Des Ambassadeurs

La facciata della Madeleine

LA CHIESA DELLA "MADELEINE"

Presso l'Avenue des Champs-Élysées, sull'omonima piazza, si trova la chiesa di Santa Maria Maddalena (église de Sainte-Marie-Madeleine), riconoscibile per la facciata in stile neoclassico con colonne corinzie, ispirata all'antico tempio romano Maison Carrée che si trova a Nîmes (Linguadoca). La chiesa, di culto cristiano cattolico, fu iniziata nel 1763 e completata nel 1842. Al suo interno sono presenti le opere Cristo risorto trionfante tra santi e la Gloria di Santa Maria Maddalena dell'italiano Carlo Marochetti.

Vai anche alla pagina dedicata a MARIA MADDALENA presente nel nuovo blog associato al sito internet per trovare informazioni sul culto religioso dedicato in Francia a questa santa.

LE TUILERIES

E' così chiamato il giardino di fronte al Louvre e all'ingresso degli Champs- Élysées dove i figli dell'aristocrazia francese venivano a imparare l'arte della scherma e dell'equitazione, poiché anticamente, sulla sua proprietà, sorgeva una fabbrica di tegole ("tegoleria", o "tuilerie" in francese). Dimora di Luigi XIV nel '600 e di Napoleone III nell' '800, dopo il 1789 le Tuileries furono nominate "Giardino del popolo", ed il re di Francia Luigi XVI e la sua famiglia furono tenuti agli arresti domiciliari all'interno dell'antico palazzo, oggi distrutto, fattovi costruire da Caterina de' Medici, moglie di Enrico II, che fu sua prima ospite nel '500.

I giardini, così come appaiono oggi, sono stati ultimati nel 1883. Al suo interno si trovano la Galleria Nazionale Jeu de Paume e il museo dell'Orangerie.

Se sei interessato alla storia dei personaggi citati in questo paragrafo, vai alla sezione di STORIA FRANCESE del blog associato al sito internet, oppure vai alla pagina dedicata alla leggenda su L'UOMO ROSSO DELLE TUILERIES dello stesso blog.

Arco di Trionfo

L'ARCO DI TRIONFO E PLACE DE L'ÉTOILE

Questo celeberrimo monumento di Parigi, l'Arc de Triomphe, fatto edificare da Napoleone Bonaparte in memoria della vittoria di Austerlitz del 1805, si trova al centro di Place dell' Étoile (oggi Place-Charles-de-Gaulle), tra il giardino delle Tuileries e Place du Carrousel.

La piazza prende nome dalla sua insolita forma di stella a dodici punte. L'arco, invece, posto proprio nel mezzo, è famoso per accogliere sotto la sua volta di marmo la Tomba del Milite Ignoto (Tombe du Soldat inconnu), costruita nel 1920 in memoria dei caduti della Prima Guerra Mondiale. Così recita l'epitaffio inciso sulla lapide, sempre circondata di fiori: "Qui riposa un soldato morto per la patria, 1914-1918".

PLACE VENDÔME

Questa famosa piazza di Parigi fatta costruire nel 1686 dal Re Sole, Luigi XIV, è famosa ancora oggi per la colonna che sorge al suo centro, raffigurante Napoleone in abiti da imperatore romano.

La storia della colonna di Place Vendôme è stata nei secoli piuttosto travagliata: la piazza, che anticamente ospitava l'Accademia e la Biblioteca Reale, fu dapprima decorata con una statua del Re Sole a cavallo, che venne poi sostituita nel 1792 - anno della decapitazione di Luigi XVI - dalla Statua della Libertà. Nel 1810 la statua cedette il posto alla colonna di Napoleone imperatore, ispirata alla Colonna Traiana di Roma e ottenuta dalla fusione dei cannoni della vittoria di Austerlitz. Dopo la Restaurazione, tuttavia, la statua di Napoleone presente sulla sommità fu fatta distruggere dai Russi e sostituire da un grande giglio. Tra il 1831 e il 1833 l'opera fu fatta riedificare, ma stavolta raffigurante l'imperatore in abiti da caporale. Fu Napoleone III, nel 1833, a ripristinare la vecchia effige dello zio Napoleone I in abiti da imperatore romano, sebbene la Comune (Commune) di Parigi la fece nuovamente abbattere nel 1871. Solo nel 1874 la colonna con il simulacro di Napoleone imperatore fu rimessa al suo posto, e così è rimasta fino ai nostri giorni.

Se sei interessato agli eventi e ai personaggi storici citati in questo paragrafo, vai alla sezione di STORIA FRANCESE del blog associato al sito internet, dove troverai tutte le informazioni che cerchi a riguardo.

L'obelisco di Place de la Concorde

 

 

PLACE DE LA CONCORDE

Nata come Piazza Luigi XV, nel 1792 venne ribattezzata dai parigini "Piazza della Rivoluzione" e al suo centro fu posta la ghigliottina con la quale furono giustiziati Luigi XVI e Maximilien de Robespierre. Più tardi la ghigliottina fu fatta sparire e nel 1830 la piazza assunse il nome definitivo di Place de la Concorde, oggi famosa per la Fontana dei Fiumi (Fontaine des Fleuves) e per l'obelisco di Luxor in onore di Ramses II (nella foto).

Basilica del Sacré-Coeur

SACRÉ-COEUR E MONTMARTRE

La basilica del Sacré-Coeur (o Sacro Cuore) sorge sulla sommità della collina di Montmartre, il quartiere più famoso di tutta Parigi. L'immensa basilica, tutta bianca, è raggiungibile attraverso l'ampia scalinata o tramite la funicolare che si trova ai piedi del colle, il quale dà nome al suggestivo borgo parigino che nell' '800 era la località prediletta degli artisti ed il cuore della vita bohémien. Nei pressi della chiesa si trova la famosissima Place du Tertre, un tempo teatro della vita di pittori, poeti e attori e oggi il luogo più visitato dai turisti che si recano a Parigi.

Se sei interessato agli argomenti citati in questo paragrafo, vai alla pagina su LA VITA BOHÉMIENNE presente all'interno del blog associato al sito internet per trovare tante informazioni a riguardo.

La Tour Eiffel illuminata di notte

 

LA TOUR EIFFEL

Opera simbolo della Francia e della città di Parigi, quest' imponente torre in ferro fu costruita dall'ingegnere Gustave Eiffel in occasione dell'Esposizione Universale del 1889, celebrante i 100 anni della Rivoluzione Francese. L'opera, realizzata interamente in ferro, sorge presso lo Champ-de- Mars (Campo di Marte) dell'Avenue Anatole-France ed è ammirabile sia dalla terrazza del Trocadéro che dalla Senna sui Bateaux-mouches (Battelli Mosca). Di notte è interamente illuminata, e di giorno è possibile ammirarvi Parigi dall'alto salendoci sopra con gli ascensori.

Il rosone della Sainte-Chapelle

 

LA SAINTE- CHAPELLE

Lungo la strada che porta al Palazzo di Giustizia è presente la meravigliosa Sainte-Chapelle, costruita nel XIII secolo per volontà del re Luigi IX . La Sainte-Chapelle, opera interamente in stile gotico e divisa in cappella superiore e inferiore, per le sue splendide vetrate e per il coloratissimo rosone del piano superiore (nella foto) è un autentico capolavoro ricco di fascino e bellezza.

Informazioni su LUIGI IX DETTO "IL SANTO" sono presenti nella pagina a lui dedicata nel blog associato al sito internet.

La statua della libertà a Parigi

LA STATUA DELLA LIBERTA'

Forse molti non sanno che la Statua della Libertà, il celeberrimo monumento a forma di donna che commemora l'indipendenza degli Stati Uniti dall'Inghilterra, non si trova solamente a New York: alcune copie si trovano anche in molte altre località francesi, compresa la capitale Parigi, proprio perché fu la Francia a costruire il monumento come dono per il governo americano. Per la precisione, a Parigi se ne trovano tre diverse copie, ovviamente più piccole: una nei giardini del Lussemburgo, una presso l'Avenue des Champs-Élysées e una più importante sul pont de Grenelle (Pont de Grenelle-Cadets-de-Saumur), sull'isoletta chiamata Île aux Cygnes (nella foto).

Per avere maggiori informazioni sulla STATUA DELLA LIBERTA', si consiglia di visitare la pagina presente nel blog associato al sito Internet, dedicata a questo argomento.

Notre-Dame-de-Paris

 

NOTRE-DAME-DE-PARIS

Cattedrale di Parigi, sede dell'arcivescovado, è la chiesa più famosa della città, grazie anche al celebre romanzo di Victor Hugo "Notre- Dame de Paris" che le ha dato fama nel XIX secolo. La celeberrima facciata, con le sue due torri, il rosone, i mostruosi gargoyle e il Portale della Vergine sormontato dal bassorilievo della Madonna in Trono col Bambino, è uno degli esempi più famosi di gotico francese.

Il 15 aprile 2019 il tetto è stato distrutto da un incendio doloso causato da mano ignota, ed è ancora in fase di riparazione.

La Piramide del Louvre

IL LOUVRE

Il Louvre, oggi uno dei musei più belli e famosi di tutta Parigi, è stata dimora dei re di Francia dal 1200 al 1682, anno in cui Luigi XIV decise di stabilirsi definitivamente alla reggia di Versailles. La vecchia entrata, cui si accedeva attraverso la suggestiva Cour Carrée di Jacques Lemercier, è stata soppiantata negli anni '80 dalla Piramide di vetro (nella foto) fatta costruire dal presidente della repubblica francese François Mitterrand, per poter rendere l'ingresso più accessibile ai milioni di turisti che ogni giorno riempiono le grandi sale del museo.

Oggi, infatti, il Louvre è un museo ricco di opere d'arte provenienti da tutto il mondo: greche, italiane, francesi, egiziane, ecc. Fra queste si ricordano Amore e Psiche di Antonio Canova, La Zattera della Medusa di Géricault, la Nike di Samotracia, la Venere di Milo e per ultima - ma non ultima - la celeberrima Gioconda di Leonardo da Vinci.

Se sei curioso, vai anche alla pagina dedicata a BELFAGOR che si trova sul blog associato al sito, per sapere tutto sulla leggenda del famigerato "fantasma del Louvre".

IL QUARTIERE LATINO

Situato tra il V e il VI arrondissement (circondario) di Parigi, è il quartiere parigino degli artisti, comprendente opere come il Panthéon, i Giardini del Lussemburgo (Jardins du Luxembourg), il Museo nazionale di Storia naturale (Museum national d'Histoire naturelle), l'università della Sorbona (Université de la Sorbonne), la chiesa di Saint-Étienne- du-Mont e la famosissima Rue Mouffetard. 

Il museo di Orsay visto dalla Senna

LE MUSÉE D'ORSAY

Anticamente nato come stazione (così come si intuisce immediatamente una volta entrati, per la presenza del grande orologio rotondo), Orsay è oggi il museo più importante dell'Impressionismo, ma accoglie anche opere di Van Gogh, Seurat, Signac, opere scultoree, architettoniche e fotografiche. Al piano superiore vi è la famosa terrazza da cui è possibile ammirare la Senna e le sue acque impetuose.

Sul blog associato al sito internet, troverai un'intera sezione dedicata all' IMPRESSIONISMO. Clicca sul link per saperne di più su questo importante movimento pittorico francese.

IL PANTHEON

Il Pantheon (Panthéon) di Parigi, creato sullo stile del Pantheon di Roma, sorge sul colle di Santa Genoveffa (Sainte-Geneviève), alla quale fu per prima dedicata la chiesa. A pochi passi si trova la Sorbona, la più importante università di Parigi e della Francia.

L'Opéra di Parigi

L'OPÉRA

L' "Opéra di Parigi" (o Opéra National de Paris) è sede dei più famosi balletti e opere liriche rappresentati in Francia, ma è anche una scuola d'arte fondata nel lontano 1669. L'Opéra è divisa in due palazzi principali: il lussuoso ed elegante Opéra Garnier, un tempo unico palazzo dell' Opéra (raffigurato nella foto), e la più moderna Opéra Bastille. Il primo teatro è dedicato al balletto classico, e fino al 1987 ospitava la più prestigiosa scuola di danza del mondo; il secondo, costruito nel 1989, è invece dedicato al canto lirico.

Se vuoi avere maggiori informazioni in merito, vai alla pagina dedicata al TEATRO DELL'OPERA presente nel blog del sito. E se sei curioso riguardo alla danza, vai anche alla pagina presente sul blog associato al sito di "Francese Facile" che è dedicata alla nascita del BALLETTO in Francia.

I giardini di Lussemburgo

I GIARDINI DEL LUSSEMBURGO

Si tratta dei giardini più importanti di Parigi, così chiamati per la presenza al loro interno del Palazzo del Lussemburgo (nella foto) dove risiede il Senato francese. Furono fatti costruire nel 1612 dalla regina di Francia Maria de' Medici, poco prima di lasciare il Louvre per recarsi nel castello di Blois, per ordine del figlio Luigi XIII. In suo ricordo è presente la Fontana Maria de' Medici, in stile italiano. Il bellissimo giardino è il luogo di ritrovo di turisti e residenti, che ogni pomeriggio si godono il sole seduti ai piedi dell'antica fontana.

Il museo dell'armée

 

LES INVALIDES

Il nome per intero è "Hôtel National des Invalides" ed è un grande palazzo, tutto in stile barocco, al cui interno è posta la Tomba di Napoleone (Tombeau de Napoléon), insieme ad alcuni oggetti appartenuti al celeberrimo imperatore dei francesi. La tomba è posta all'interno della cappella reale fatta costruire da Luigi XIV, ed è visibile da una grande terrazza circolare. Presso Les Invalides si trova anche il Museo de l'Armée" (nella foto) dedicato ai soldati della Prima e della Seconda Guerra Mondiale.

CENTRE POMPIDOU

Conosciuto anche come "Beaubourg" per il nome della via in cui sorge, il Centro Nazionale d'Arte e di Cultura Georges Pompidou (Centre national d'art et de culture Georges-Pompidou o CNAC)  dedicato all' ex presidente della repubblica francese, è una struttura moderna costruita negli anni '70, la cui biblioteca contiene importanti libri, dischi e film. All'interno si trova anche il Museo Nazionale di Arte Moderna (Musée National d'Art Moderne) che espone quadri di artisti conosciuti in tutto il mondo quali Braque e Picasso.

I grattacieli della Défense

LA DÉFENSE

La Défense (così chiamata in ricordo della guerra franco-prussiana del 1883) è il nome del quartiere più moderno di Parigi, composto da numerosi grattacieli, uffici e centri commerciali e situato in prossimità di altri comuni francesi. Questo distretto, centro affaristico della capitale, è famoso per il suo Arco rettangolare, per la bellissima Esplanade de la Défense (nella foto), per la Torre Nobel e infine per il centro commerciale chiamato Les Quatre Temps ("I Quattro Tempi") costruito nel 1981, il quale, per lungo tempo, è stato il più grande di tutta Europa.

Esplanade du Trocadéro

ESPLANADE DU TROCADÉRO

Col nome di "Esplanade du Trocadéro" si indica un camminamento che va da Palais de Chaillot (nella foto), edificio che sostituì il precedente Palais du Trocadéro nel 1937, al Pont d'Iéna, di fronte alla Torre Eiffel. Prende il nome dalla famosa vittoria ottenuta dalla Francia nella battaglia del Trocadero, combattuta contro la Spagna nel 1823 a Cadice. 

Vai alla pagina dedicata alla RIVOLUZIONE DI LUGLIO sul blog associato al sito internet per saperne di più su questa importante battaglia e sulle sue conseguenze.

Forum des Halles

FORUM DES HALLES

Le Forum des Halles è il mercato più grande di Parigi, costituito da diversi padiglioni all'interno dei quali è possibile acquistare prodotti di ogni tipo. Il mercato vero e proprio è sotterraneo, mentre all'esterno sono visibili le costruzioni chiamate parapluies (nella foto) e uno splendido giardino.

La Fontaine du Palmier

FONTAINE DU PALMIER

La Fontaine du Palmier o Fontaine de la Victoire è un importante monumento dedicato alle vittorie di Napoleone Bonaparte in Egitto, che si trova a Place du Châtelet a Parigi. Fu lo stesso Napoleone a commissionare l'opera all'ingegnere François-Jean Bralle, che ne realizzò il basamento nel 1806 a ricordo della campagna d'Egitto (1798-1801) dell'imperatore dei Francesi. La statua in bronzo sulla sommità, raffigurante l'allegoria della vittoria che regge due corone d'alloro, venne realizzata invece da Louis-Simon Boizot, ma si tratta di una copia, perché l'originale si trova dal 1950 al Musée Carnavalet, sempre a Parigi. Per il suo stile, il monumento ricorda molto da vicino la Colonna della Vittoria di Berlino. Nel 1858 venne infine aggiunto il bacino di raccoglimento inferiore da parte di Gabriel Davioud.

Oggi la fontana è circondata da quattro sfingi, mentre alla base della colonna sono presenti le statue di quattro donne che rappresentano l'allegoria della Vigilanza, della Forza, della Prudenza e della Giustizia.

Il palazzo di giustizia di Parigi

IL PALAZZO DI GIUSTIZIA

Sull'Île de la Cité, vicino alla Sainte-Chapelle, sorge il Palazzo di Giustizia (Palais de Justice) di Parigi, costruito nel '300 e modificato tra il 1618 e il 1776 a causa dei numerosi incendi. Al suo interno si trova la Conciergerie, museo della Rivoluzione Francese dove sono conservati oggetti e documenti sul processo di Luigi XVI e della regina Maria Antonietta, oltre all'elenco completo di tutti coloro che perirono sulla ghigliottina tra il 1789 e la fine del Direttorio.

Se sei interessato, vai anche alla pagina dedicata alla RIVOLUZIONE FRANCESE del blog associato al sito internet per saperne di più su questi argomenti.

Hôtel de Ville

HÔTEL DE VILLE

L' Hôtel de Ville è il  primo municipio di Parigi, situato nel IV arrondissement. Parigi, infatti, possiede altri 20 municipi, uno per ciascun arrondissement o circondario. Questo bellissimo edificio sorge dove si trovava l'antica assemblea comunale nel 1246, ma venne ricostruito come si presenta oggi solo nel 1871, dopo un incendio che ne distrusse la struttura originale.

Autore delle fotografie contenute in questa pagina è il titolare del sito www.francesefacile.altervista.org

Possono essere pubblicate in altre opere o siti Internet purché se ne citi la fonte.