IL CINEMA

Come molti sanno, il cinema (le cinéma) ha avuto i suoi natali in Francia, sebbene oggigiorno “la Mecca del Cinema” sia l’industria cinematografica di Hollywood, un rinomato quartiere di Los Angeles negli Stati Uniti.

Il cinematografo (le cinématographe) venne inventato alla fine dell’Ottocento dai fratelli Auguste e Louis Lumière, originari della Borgogna. Si trattava di una macchina straordinaria, in grado di proiettare su uno schermo delle immagini in successione rapida, dando così l’illusione del movimento. Questa invenzione era nientemeno che l’evoluzione della cosiddetta “lanterna magica”, una macchina probabilmente di derivazione araba o cinese, che veniva utilizzata a scopo ludico nell’Europa del Seicento per dare l’illusione ottica del movimento di alcuni disegni fatti scorrere in successione.

Gli esperimenti dei fratelli Lumière presero spunto da quelli compiuti nel 1888 da Louis Aimé Augustin Le Prince, un inventore francese considerato il vero padre del cinema moderno. A lui si deve la realizzazione del primo cortometraggio (“Roundhay Garden Scene”) su pellicola cinematografica, che venne inventata dall’imprenditore americano George Eastman nel 1885. La prima cinepresa venne invece realizzata dall’inventore americano Thomas Alva Edison nel 1889, ma questa non consentiva la visione delle immagini a più di uno spettatore per volta.

Il cinematografo dei fratelli Lumière, invece, permetteva la visione dei cortometraggi registrati su pellicola ad un numero cospicuo di persone. Così, grazie alla loro invenzione, il 28 dicembre 1895  poterono organizzare al Café del Boulevard des Capucines di Parigi il loro primo spettacolo a pagamento per mostrare al pubblico i cortometraggi ottenuti col cinematografo, i cui due più famosi sono “La sortie de l’usine Lumière” (L’uscita dalle officine Lumière) e “L’arrivée d’un train en gare de La Ciotat” (L’arrivo di un treno alla stazione di La Ciotat).

I fratelli Lumière. Immagine di pubblico dominio.

Tuttavia, i fratelli Lumière abbandonarono la loro invenzione qualche anno dopo, pensando che quella del cinema sarebbe stata una moda passeggera destinata a sfumare di lì a breve, e vendettero i diritti della loro invenzione all’imprenditore francese Charles Pathé. Questi, fondatore dell’industria cinematografica Pathé-Frères assieme al fratello Émile, riuscì a esportare l’invenzione dei fratelli Lumière negli Stati Uniti, cedendo poi la direzione della sua azienda all’americano Bernard Natan prima di ritirarsi dagli affari.

Grazie al perfezionamento del cinematografo (chiamato poi solamente “cinema”), dopo la Prima Guerra Mondiale nacque in America il cinema muto, fatto di lungometraggi in bianco e nero. Nel 1927 questo venne poi soppiantato dal cinema sonoro, e negli anni ’50 prese piede, infine, quello a colori.

Sebbene meno importante di quella americana, oggi anche l’industria del cinema francese è molto rinomata, potendo vantare un cospicuo numero di sublimi attori ed attrici. Tra i registi, invece, alcuni dei più celebri sono François Truffaut, Jean-Luc Godard, Jean Renoir, Éric Rohmer e Luc Besson.

Mentre Hollywood è senz’altro la capitale del cinema mondiale, la capitale del cinema europeo è sicuramente la città francese di Cannes, sulla Costa Azzurra, nella regione della Provenza. Ogni anno, per due settimane nel mese di maggio, qui ha luogo il famoso Festival de Cannes, una cerimonia che si svolge al Palais des Festivals et des Congrès per premiare i migliori attori e registi, francesi e stranieri, con l’ambito premio Palma D’Oro (Palme d’Or). Famosa è inoltre la passerella (Montée des Marches) davanti all’ingresso del palazzo, dove sfilano tutti i più celebri artisti del mondo che lasciano le loro impronte sull’ Allée des Étoiles come nel più celebre Walk of Fame di Hollywood Boulevard, a Los Angeles. Lungo il litorale di Cannes, si trova inoltre la famosissima Promenade de la Croisette, altro punto in cui gli attori del cinema amano fare il loro défilé per farsi fotografare dai giornalisti e immortalare sulle copertine di tutte le riviste.

Simbolo del premio Palma D’Oro.

Il Festival di Cannes nasce nel 1947, mentre un altro importante riconoscimento cinematografico – spettante però solo agli artisti francesi – è il Premio César nato nel 1976 e rilasciato dall’ Académie des arts et techniques du cinéma durante una cerimonia che si svolge ogni anno alla fine di marzo. E’ consuetudine che la Cérémonie des Césars, molto simile a quella per gli Academy Awards di Los Angeles, si svolga a Parigi, dal 2002 al Théâtre du Châtelet. Il premio prende nome dal suo creatore, César Baldaccini, un famoso scultore d’arte moderna famoso per le sue creazioni di “pollici giganti” e per i cubi ottenuti da macchine rottamate e compresse, da cui deriva la forma del premio.

Premio César.

Se sei interessato, vai anche alla pagina sui FILM FRANCESI FAMOSI per trovare la lista dei film di produzione francese che hanno avuto maggior successo in patria e all’estero.

TORNA ALLA CULTURA E ALLE CURIOSITÀ