I CASTELLI DELLA LOIRA

I Castelli della Loira (Châteaux de la Loire) sono un gruppo di oltre trecento meravigliosi castelli che sorgono nella Valle della Loira, un’area che va da Sully-sur-Loire a est, fino a Chalonnes-sur-Loire a ovest (regione Centro-Valle della Loira). Dal 2000 sono stati annoverati dall’UNESCO tra i patrimoni dell’umanità.

Castello di Chambord.

La Loira (Loire) è il più lungo fiume di Francia: scorre infatti da Sainte-Eulalie, nel Massiccio Centrale (regione Alvernia-Rodano-Alpi), fino a Saint-Nazaire (regione Paesi della Loira) dove si getta a estuario nell’Oceano Atlantico.

La Valle della Loira è una vasta area che si trova nel centro-nord della Francia, nella regione omonima che ha per capitale Orléans, città famosa per le imprese qui compiute da Giovanna D’Arco.

I castelli della Loira vennero fatti costruire a partire dal X secolo e alcuni furono ultimati nel XVI, in epoca rinascimentale. Uno dei più antichi – se non il più antico in assoluto – è il castello di Saumur, che tuttavia venne ultimato nel Cinquecento. Uno degli ultimi a essere costruito fu invece Chambord, voluto dal re Francesco I (1494 – 1547).

Molti di loro sono stati residenza dei re di Francia, come il castello di Plessis-lez-Tours che fu residenza di Luigi XI il Prudente, il castello di Chinon che fu per qualche tempo la residenza di Carlo VII, il castello di Blois e il già citato castello di Chambord. Quando poi Francesco I  decise di trasferire la corte a Parigi, i castelli vennero utilizzati solamente come residenza estiva. Altri furono invece la residenza di alcuni nobili di Francia, come il castello di Brissac e di Chanteloup.

Castello di Chenonceau.

Il castello di Amboise fu decorato da Leonardo da Vinci, chiamato in Francia da Francesco I. Esistono dei sospetti sul fatto che il maestro possa aver contribuito anche alla costruzione del castello di Chambord, il più grande dei castelli della Loira, anche se non vi sono documenti che lo provino. Ad Amboise si trovano anche i presunti resti di Leonardo, ma la sua residenza fu il castello di Clos-Lucé, un tempo chiamato Château du Cloux, dove si trova il parco a lui dedicato.

Nonostante a volte il castello di Fontainebleau, che fu residenza di Francesco I, venga elencato fra i castelli della Loira, non fa parte di questo gruppo di castelli, infatti si trova nell’Île-de-France.

I castelli prendono nome dal comune su cui sorgono, tranne alcuni come Chanteloup e Clos-Lucé che si trovano nel comune di Amboise. Plessis-Lez-Tours si trova invece nel comune di La Riche, mentre Beauregard è nel comune di Cellettes.

Castello di Amboise.

I castelli della Loira più famosi sono (in ordine alfabetico):

ANGERS (il castello dei Duchi d’Angiò)

AMBOISE

AZAY-LE-FERRON 

AZAY-LE-RIDEAU 

BEAUREGARD

BLOIS

BRISSAC (il più alto dei castelli)

CHAMBORD

CHEVERNY

CHANTELOUP

CHAUMONT-SUR-LOIRE 

CHENONCEAU (o “Castello delle Dame”)

CHINON (qui avvenne il primo incontro tra Carlo VII e Giovanna D’Arco e vi fu tenuto prigioniero l’ultimo dei Templari, Jacques de Molay)

CLOS – LUCÉ

LANGEAIS

LE RIVAU

LOCHES

MEUNG-SUR-LOIRE (da dove proveniva uno degli autori del Roman de la Rose)

MONTGEOFFROY

LE PLESSIS-BOURRÉ

PLESSIS-LEZ-TOURS

SAUMUR

SULLY-SUR-LOIRE

TOURS (comune di cui fu vescovo San Martino)

USSÉ

VALENÇAY (amato da George Sand)

VILLANDRY

TORNA ALLA PAGINA SUL TURISMO