IL FESTIVAL D’AVIGNONE

Il Festival d’Avignone (Festival d’Avignon) è una delle più importanti manifestazioni teatrali del mondo, che ogni anno si svolge in questa bellissima città della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra accogliendo compagnie teatrali provenienti da ogni parte del pianeta.

Il festival si svolge ogni anno nel mese di luglio, per la durata di circa tre settimane, ed è composto da due parti chiamate In e Off.

La parte In (cioè “dentro”), che è quella ufficiale, si chiama così perché si svolge nel Cortile d’Onore del Palazzo dei Papi (Palais des Papes), un imponente edificio dove dal 1309 al 1377 soggiornarono ben sette Papi diversi quando la sede pontificia venne spostata da Roma in Francia (Cattività Avignonese):

  • Clemente V (1305- 1314)
  • Giovanni XXII (1314- 1334)
  • Benedetto XII (1334 – 1342)
  • Clemente VI (1342 – 1352)
  • Innocenzo VI (1352 – 1362)
  • Urbano V (1362 – 1370)
  • Gregorio XI (1370 – 1378)

Questo non è l’unico luogo al chiuso in cui si svolge il festival: vi sono anche la certosa di Villenuve-lez-Avignon e le cave di Boulbon, lontano dalla città.

La parte Off (cioè “fuori”) del festival si svolge normalmente per le strade, attenendosi alle intenzioni del fondatore della manifestazione di voler creare un teatro vicino alla tradizione popolare.

Mentre la parte In è riservata solo alle compagnie teatrali più prestigiose, la parte Off è accessibile a qualsiasi compagnia voglia dare il proprio contributo.

Il festival ha luogo dal 1947 per iniziativa dell’attore e regista Jean Vilar. Originariamente, si svolgeva nel mese di settembre, e solo successivamente venne organizzato durante la stagione estiva.

La parte In è finanziata da diverse associazioni no profit, nonché dallo Stato e dalla regione.

Tuttavia, il festival del teatro non è l’unica attrazione della città: oltre al palazzo dei papi, vi sono anche numerosi luoghi di culto e il famosissimo ponte di Saint-Bénezet, fatto costruire nel XII secolo per iniziativa di un pastore – appunto Bénezet – che secondo la leggenda era stato guidato dalla voce di Dio.

Il ponte di saint-Bénezeret o ponte d’Avignone. Immagine tratta dal sito internet di pixabay.com, priva di copyright.

Questo ponte così famoso, andato in parte distrutto, è oggetto della celebre canzone per bambini “Sur le pont d’Avignon”, risalente al XV secolo:

Sur le pont d’Avignon,
L’on y danse, l’on y danse,
Sur le pont d’Avignon
L’on y danse tout en rond.
Les beaux messieurs font comme ça
Et puis encore comme ça.
Sur le pont d’Avignon
L’on y danse tout en rond.

Sur le pont d’Avignon,
L’on y danse, l’on y danse,
Sur le pont d’Avignon
L’on y danse tout en rond.
Les belles dames font comme ça
Et puis encore comme ça.
Sur le pont d’Avignon,
L’on y danse, l’on y danse,
Sur le pont d’Avignon
L’on y danse tout en rond.

Les officiers font comme ça

Les bébés font comme ça

Les bons amis font comme ça

Les musiciens font comme ça

Et les abbés font comme ça

Et les gamins font comme ça

Les laveuses font comme ça

TRADUZIONE (by francesefacile.altervista.org/blog)

Sul ponte d’Avignone
Ci si danza, ci si danza,
Sul ponte d’Avignone 
Ci si danza tutti in cerchio 
I bei signori fanno così 
E poi ancora così 
Sul ponte d’Avignone 
Ci si danza tutti in cerchio. 

Sul ponte d’Avignone
Ci si danza, ci si danza,
Sul ponte d’Avignone 
Ci si danza tutti in cerchio 
I bei signori fanno così 
E poi ancora così 
Sul ponte d’Avignone 
Ci si danza tutti in cerchio. 

Gli ufficiali fanno così

I bambini fanno così

I buoni amici fanno così

I mucisti fanno così

E gli abati fanno così

E i fanciulli fanno così

Le lavandaie fanno così.

TORNA ALLA PAGINA DEL TURISMO